Strategia Locale di tipo partecipativo

Strategia Locale di tipo partecipativo

Una strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo contiene almeno i seguenti elementi*
  
a) la definizione del territorio e della popolazione interessati dalla strategia;
b) un'analisi delle esigenze di sviluppo e delle potenzialità del territorio (punti di forza, debolezza, opportunità e minacce);
c) una descrizione della strategia e dei suoi obiettivi, un'illustrazione delle caratteristiche integrate e innovative della strategia e una gerarchia di obiettivi, con indicazione di target (quantitativi e qualitativi) misurabili per le realizzazioni e i risultati;
d) una descrizione del processo di associazione della comunità locale all'elaborazione della strategia;
e) un piano d'azione che traduca gli obiettivi in azioni concrete;
f) una descrizione delle modalità di gestione e sorveglianza della strategia, che dimostri la capacità del gruppo di azione locale di attuarla, e una descrizione delle modalità specifiche di valutazione;
g) il piano di finanziamento per la strategia.

 

Leader-Psr-Trento

La preparazione della strategia deve coinvolgere attivamente uno spaccato rappresentativo della comunità locale e questo processo a sua volta deve essere descritto nella stessa SSL.
 

Dalla comprensione comune dei principali problemi del territorio e delle loro cause, nonché dei beni, delle esigenze e opportunità presenti sul territorio, è possibile sviluppare una visione e obiettivi comuni, rafforzando a loro volta il riconoscimento, il coinvolgimento e il senso di titolarità della comunità nei confronti della SSL e del GAL.

 
La preparazione di una SSL di solito comporta un'analisi del territorio effettuata dai GAL e/o da altri attori locali e comunemente basata su un’analisi SWOT. Questa analisi servirà a individuare le sfide e le opportunità di sviluppo e, sulla scorta di queste, si potranno definire la strategia e i relativi obiettivi e si potranno concordare le priorità di sviluppo.

Il bando ha l'obiettivo di selezionare attraverso la presentazione della domanda di adesione le due strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo e i due Gruppi di Azione Locale (GAL) - attuatori della Misura LEADER del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Provincia Autonoma di Trento. Al fine di ridurre le spese di gestione, la PAT selezionerà due Gruppi di Azione Locale (GAL), uno per ogni ambito territoriale (uno per l'area orientale - che include le Comunità di Primiero, Valsugana e Tesino, Alta Valsugana e Bersntol, Altipiani Cimbri - e uno per l'area centrale - che include la Comunità della Valle dei Laghi, della Rotaliana-Konigsberg e della Valle di Cembra). 

*estrapolato art. 33 Regolamento (UE) n. 1303/2013

Allegati

  • Convegno Leader: il video

    Non hai potuto partecipare al Convegno "6 Regole per essere un buon leader"? Guarda subito il video realizzato dall'Ufficio Stampa della PAT, con gli interventi dell'Assessore Michele Dallapiccola, Riccardo Molignoni e Luca Cesaro

  • Deliberazione n. 332 di data 03.03.2017

    Approvazione delle Strategie di Sviluppo Locale di Tipo Partecipativo presentate sul bando per la selezione dei Gal e delle Strategie relative alla Misura 19 - Sostegno allo sviluppo locale LEADER- di cui alla deliberazione della Giunta provinciale n. 328 di data 11 marzo 2016

  • Deliberazione della Gp n.259 dd 22 febbraio 2019

    Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Trento 2014- 2020 - Misura 19 Sostegno allo sviluppo locale LEADER: assegnazione di risorse all'Operazione 19.2.1 Attuazione degli interventi della Strategia di Sviluppo Locale di Tipo Partecipativo del Gruppo di Azione LocaleTrentino Centrale e del Gruppo di Azione Locale Trentino Orientale, come da deliberazione della Giunta provinciale n. 332 di data 03 marzo 2017. Impegno complessivo di spesa di Euro 1.241.766,40 sul capitolo 507000- 003 degli esercizi finanziari 2019, 2020 e 2021 a favore dell'Organismo Pagatore APPAG - Agenzia Provinciale per i Pagamenti.

Ultimo aggiornamento: 2016-12-23 11:23


Condividere